Eugenio Montale, “Ossi di seppia”

1923-24: questi gli anni di composizione delle tre poesie di Eugenio Montale che vi propongo, piacevolmente, oggi. Tre “ossi” dalla famosa raccolta Ossi di seppia, che riflettono la “condizione di precarietà esistenziale e sospensione emotiva”, “l’adesione montaliana al simbolismo” nonchè una ispirazione leopardiana che tende alla “ricerca del dolore nell’orizzonte della natura apparentemente felice”.
Testi e citazioni tratti dalla edizione Oscar Moderni (Mondadori), a cura di Pietro Cataldi Floriana d’Amely:

 

Montale Eugenio

 

Mia vita, a te non chiedo…

Mia vita, a te non chiedo lineamenti
fissi, volti plausibili o possessi.
Nel tuo giro inquieto ormai lo stesso
sapore han miele e assenzio.

Il cuore che ogni moto tiene a vile
raro è squassato da trasalimenti.
Così suona talvolta nel silenzio
della campagna un colpo di fucile.

Eugenio_Montale_e_lUpupa

 

Portami il girasole…

Portami il girasole ch’io lo trapianti
nel mio terreno bruciato dal salino,
e mostri tutto il giorno agli azzurri specchianti
del cielo l’ansietà del suo volto giallino.

Tendono alla chiarità le cose oscure,
si esauriscono i corpi in un fluire
di tinte: queste in musiche. Svanire
è dunque la ventura delle venture.

Portami tu la pianta che conduce
dove sorgono bionde trasparenze
e vapora la vita quale essenza;
portami il girasole impazzito di luce.

 

Archivio Fondazione Corriere_Nobel Montale

 

Spesso il male di vivere…

Spesso il male di vivere ho incontrato:
era il rivo strozzato che gorgoglia,
era l’incartocciarsi della foglia
riarsa, era il cavallo stramazzato.

Bene non seppi, fuori del prodigio
che schiude la divina Indifferenza:
era la statua nella sonnolenza
del meriggio, e la nuvola, e il falco alto levato.

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close